Interazioni farmacologiche

Esistono due principali varietà di interazioni farmacologiche:

Interazioni farmacodinamiche:

rappresentano la sinergia o l’antagonismo degli effetti di ciascun farmaco sul recettore bersaglio.

Esempi:

  • l’attività sinergica anticolinergica della amitriptilina con la benzotropina può produrre stipsi, ictus cerebrale, ritenzione urinaria e altre alterazioni ad essa associate
  • sindrome serotoninergica, risultante dalla combinazione sinergica degli IMAO con SSRI

Interazioni farmacocintiche

causa di innalzamento o abbassamento dei livelli ematici di un altro composto attraverso alterazioni del metabolismo farmacologico, dell’assorbimento, della secrezione e della distribuzione.

1 Trackback / Pingback

  1. Farmaci e Psicosomatica | NeaMente.it

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: