La schizofrenia

2257042_origLa schizofrenia è un disturbo che può insorgere in età giovanile; questo disturbo altera i sensi, le percezioni, i pensieri rendendo difficile all’individuo che ne è affetto di distinguere il reale da ciò che non è reale.

La schizofrenia è un disturbo mentale grave, complesso e progressivo caratterizzato da alterazione del pensiero, delle percezioni, delle emozioni, del linguaggio, del senso del sé e del comportamento. È stato stimato che più di 21 milioni di persone soffra di schizofrenia in tutto il mondo. La maggior parte di queste persone presenta un periodo prodromico caratterizzato da variazioni sottosoglia del pensiero e della percezione seguite dalla comparsa dei sintomi psicotici. Dal 75% all’87% dei pazienti con esordio psicotico risponde al primo trattamento con farmaci antipsicotici da 4 settimane ad un anno. Nei pazienti che non migliorano clinicamente con il primo antipsicotico la risposta al trattamento con antipsicotici (nonclozapine) è molto bassa.

Studi effettuati in pazienti schizofrenici cronici più del 30% soddisfa i criteri diagnostici di schizofrenia resistente al trattamento (TRS) che consiste nel fallimento della risposta a > 2 differenti antipsicotici (nonclozapine), ciascuno dei quali assunto a dose e durata adeguati (Kane et al., 2019)


 

Continua in Introduzione alla schizofrenia


          

          


          


1 Trackback / Pingback

  1. La teoria della “Speciazione” Umana e l’origine delle psicosi | NeaMente.it

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: