Disturbi di Personalità

Tra (in…) definizione e (in…) trattabilità

 

disguised-people_a.jpg

I disturbi di personalità sono considerati come alterazioni gravi e spesso croniche del funzionalmente della personalità che coinvolgono un ampio range di situazioni individuali e interpersonali. il DSM-5 definisce il disturbo di personalità come “un pattern costante di esperienza interiore e di comportamento che devia marcatamente rispetto alle aspettative della cultura dell’individuo, è pervasivo e inflessibile, esordisce nell’adolescenza o nella prima età adulta, è stabile nel tempo e determina disagio o menomazione“(APA, DSM-5, 2103).

In tutto il mondo circa il 10% di individui soffre di disturbi della personalità con un tasso di prevalenza superiore al 30% dei pazienti che si rivolgono agli psichiatri. Tra i principali motivi di questa incidenza così elevata di pazienti che si rivolgono ai servizi sanitari c’è la gravità e la cronicità delle alterazioni che causano una elevata quantità di sofferenza per gli individui affetti e per i loro familiari. Un’altra ragione è associata alla elevata coomorbidità con malattie mentali e fisiche dei pazienti con disturbi di personalità. Negli ultimi anni sono stati proposti nuovi modelli teorici e gestionali (come ad esempio, il modello alternativo del DSM-5 per i Disturbi di Personalità, sviluppato dal Personality and Personality Disorders Work Group) che sono stati sviluppati per migliorare gli approcci diagnostici e terapeutici dei disturbi di personalità. (Bertsch K. & Herpertz, 2018).

Lo scopo di questa rubrica è quello di cercare di fornire aggiornamenti sulle novità scientifiche sugli approcci diagnostico-terapeutici, sulle conoscenze dei meccanismi che sono alla base dei disturbi di personalità, compresi i deficit nella regolazione dell’affettività, dell’autostima e del funzionamento interpersonale.  Per questo motivo presenta molte lacune ed è in costante aggiornamento.


Criteri diagnostici del DSM-5 per il Disturbo di Personalità 

(clicca sull’immagine sottostante per leggere i criteri)

           


Il DSM-5 (sessione III) include nel capitolo dei Disturbi di personalità i seguenti disturbi:

BP Antisociale.JPG

BP Evitante.JPG

BP Narcisistico.JPG

BP OC.JPG

BP Schizotipico.JPG

BP tratto specifico.JPG


Nel capitolo generale dei Disturbi di Personalità il DSM-5 comprende anche i seguenti disturbi:

  • Disturbo paranoide di personalità
  • Disturbo schizoide di personalità
  • Disturbo istrionico di personalità
  • Disturbo narcisistico di personalità
  • Disturbo dipendente di personalità

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: